Neurochirurgia a Roma 

Cerchi un Neurochirurgo nelle zone di Roma?

La Neurochirurgia è una specializzazione post laurea in Medicina e Chirurgia che si occupa della diagnosi e del trattamento di tutte le patologie chirurgiche a carico del Sistema Nervoso Centrale e Periferico.
Il Neurochirurgo, cioè lo specialista in Neurochirurgia, interviene sul cervello, sulla colonna vertebrale e sui nervi, procedendo alla terapia chirurgicamente.
Di solito i sintomi che portano ad una visita neurochirurgica sono: elevato dolore alla colonna o ad un arto, dolore e formicolii ad un arto, paresi ad arti o a viso compreso blocco della parola, episodio di sincope, deficit improvviso alla vista.

Neurochirurgo Roma

Dott. Neurochirurgo Mario Rossi

Specializzato in ….

Roma – Prati Tel. 333 …

www.mariorosi…

Condizioni che generalmente richiedono il trattamento neurochirurgico:

– L'ernia del disco intervertebrale, o ernia discale, è il risultato della rottura dell'anulus fibroso del disco intervertebrale con relativa dislocazione e fuoriuscita del nucleo polposo in toto o di parte di esso. Lo sfiancamento dell'anulus configura il quadro di protrusione discale. L'ernia del disco che interessa la porzione posteriore del disco provoca la presa di contatto, diretta od indiretta, del contenuto discale espulso con le strutture nervose contenute nel canale spinale: meningi, midollo spinale e/o radici nervose.
– L'idrocefalo è un accumulo di liquido cefalorachidiano a livello dei ventricoli cerebrali che si dilatano. La complicanza è l'ipertensione intracranica che causa danni al tessuto cerebrale.
– Un trauma cranico o lesione cerebrale traumatica si verifica quando una forza esterna causa un trauma al cervello. Può essere classificato in base alla gravità, alla tipologia (lesione chiusa o penetrante) o ad altre caratteristiche (ad esempio, se si verifica in una data posizione o in un'area diffusa). Il trauma cranico può causare sintomi fisici, cognitivi, sociali, emozionali e comportamentali; la prognosi può variare da un recupero completo ad una disabilità permanente o al decesso.
– Un aneurisma cerebrale è una malformazione vascolare a carico delle arterie cerebrali, di aspetto sacculare o fusiforme. L'aneurisma sacciforme è tipicamente costituito da una porzione ristretta detta colletto, che collega il vaso originale ad una cupola. Sono caratterizzati da un aspetto piccolo e rotondo
– La stenosi spinale è un restringimento anormale del canale spinale che può verificarsi in una delle regioni della colonna vertebrale.
– I traumi della colonna vertebrale sono quegli eventi traumatici che provocano un danno, più o meno permanente, appunto a carico della colonna vertebrale, le cui conseguenze consistono spesso in una invalidità permanente.
– L'emorragia cerebrale è una sindrome neurologica acuta dovuta alla rottura di un vaso arterioso cerebrale e al conseguente stravaso di sangue nel parenchima cerebrale.
Si distinguono emorragie cerebrali a sede tipica, localizzate cioè nelle strutture profonde (nuclei della base, capsula interna, talamo) e a sede atipica, che si localizzano nella sostanza bianca parietale, frontale o occipitale. Le sedi sottotentoriali più frequentemente interessate sono il ponte e il nucleo dentato del cervelletto.
– Tumore della colonna vertebrale e del midollo spinale e nervi periferici
– Col termine tumore cerebrale si indica una neoplasia che interessa il cervello. Questa denominazione viene usata molto frequentemente anche a indicare i tumori che si sviluppano nella scatola cranica o in generale nel sistema nervoso centrale.
– Trauma fisico del sistema nervoso periferico
– La sindrome di Arnold-Chiari, così chiamata in onore di Julius Arnold e Hans Chiari, i due medici che la descrissero, è un insieme di segni e sintomi associato a una rara malformazione della fossa cranica posteriore che normalmente contiene il cervelletto. Se questa è poco sviluppata, le strutture encefaliche erniano (cioè escono dalla loro sede naturale) attraverso il forame magno (apertura alla base del cranio) ed entrano nel canale spinale.
– L'atetosi (dal greco ἄϑετος, àthetos, «sconnesso») è un fenomeno costituito da movimenti involontari di torsione, costanti ma lenti, di parti del corpo.
Tali movimenti interessano principalmente il volto, il collo e le porzioni distali degli arti.
– Alcune forme di epilessia farmacoresistente: L'epilessia è una condizione neurologica caratterizzata da ricorrenti e improvvise manifestazioni con improvvisa perdita della coscienza e violenti movimenti convulsivi dei muscoli, dette "crisi epilettiche". Questi eventi possono avere una durata abbastanza breve, tanto da passare quasi inosservate (solamente in rari casi) fino a prolungarsi per lunghi periodi. 
Nell'epilessia, le convulsioni tendono a ripetersi e non vi è una causa rilevabile nell'immediato, mentre un attacco che si verifica a seguito di una specifica motivazione non è considerato un caso di epilessia.
– La malattia di Parkinson detta anche morbo di Parkinson,  è una malattia neurodegenerativa. I sintomi motori tipici della condizione sono il risultato della morte delle cellule che sintetizzano e rilasciano la dopamina. Tali cellule si trovano nella substantia nigra, una regione del mesencefalo.
– La sindrome del tunnel carpale è una neuropatia dovuta all'irritazione o alla compressione del nervo mediano nel suo passaggio attraverso il canale carpale.
– Stenosi carotidea extracranica (quest'ultima patologia può essere trattata anche dalla chirurgia vascolare).
– Malformazioni vascolari del cervello e del midollo spinale.
– La malattia moyamoya, è una malattia in cui le arterie della corteccia cerebrale si ostruiscono. Il flusso sanguigno è bloccato dalla restrizione dei vasi e da coaguli (trombosi).
Per compensare il blocco della circolazione il sangue si accumula in vasi piccoli, fragili e inclini a emorragia, aneurisma e trombosi. Con l'utilizzo dei Raggi-X tali vasi appaiono come una “nuvola di fumo (moyamoya) in giapponese).
– La craniolacunia è un deficit osseo del cranio.
– Embolia cerebrale è l'ostruzione di un'arteria o di una vena cerebrale, causata da un corpo estraneo al normale flusso sanguigno, che viene denominato embolo e che può essere un coagulo di sangue, una bolla d'aria o di altri gas, generalmente azoto, o altre formazioni di dimensioni tali da ostruire un vaso arterioso o venoso cerebrale.

Roma

Roma capitale della Repubblica Italiana, e capoluogo dell’omonima città metropolitana e della regione Lazio. Roma che per antonomasia, è definita l’Urbe, Caput Mundi e Città eterna è il comune più popoloso d’Italia e il quarto dell’Unione europea, è il comune più esteso d’Italia e tra le maggiori capitali europee per ampiezza del territorio. Il territorio di Roma rientra in quei territori dove grazie al servizio LISIMED ti è possibile avere tutte le informazioni che ti consentono di prediligere un Geriatra a domicilio a Roma per soddisfare le tue esigenze

Neurochirurgo Roma Centro

Neurochirurgo Roma Nord

Neurochirurgo Roma Sud

Neurochirurgo Roma Est

Neurochirurgo Roma Ovest

Share This