Medicina d’emergenza-urgenza Roma 

Cerchi Medicina d’emergenza-urgenza e zone di Roma?

La medicina d’emergenza – urgenza è una specializzazione post laurea in medicina e chirurgia.
Il medico d'emergenza-urgenza deve essere esperto nella rianimazione, sedazione di emergenza, utilizzo di base di apparecchiature elettroniche per la diagnostica in situazioni critiche, intubazione, massaggio cardiaco, rianimazione cardiopolmonare e piccole operazioni chirurgiche da eseguire al momento dell'urgenza (piccoli punti, fasciature ecc.).
Negli ultimi 25 anni la medicina d'emergenza-urgenza ha conosciuto un’ enorme sviluppo ed incremento, acquisendo nel tempo sempre più maggiori competenze.
Sono parte essenziale della formazione e delle conoscenze di questa branca specialistica la gestione del paziente politraumatizzato, del paziente con problematiche cardiovascolari acute, della gestione del paziente intossicato. Lo specialista in medicina d’urgenza – emergenza deve essere in grado di effettuare esami diagnostici strumentali velocemente come ad esempio l’ecografia, deve essere inoltre in grado di conoscere l'utilizzo della ventilazione non invasiva. Inoltre, anche grazie allo sviluppo sempre maggiore delle unità di osservazione breve intensiva nell'ambito dei dipartimenti d’emergenza e accettazione deve essere in gradi di effettuare la diagnostica e le terapie di base in urgenza per problematiche quali la sincope, la dispnea acuta e lo shock, l'astenia-capogiro, il dolore addominale o toracico, la terapia di sindromi dolorose acute, sono sempre più peculiari dello specialista.
Quindi la specificità della medicina d'urgenza risiede nell'occuparsi in maniera trasversale di una serie di casi clinici di solito di pertinenza di molte altre specializzazioni medico- chirurgiche, ma che vengono specificatamente declinate nell'ambito dell'intervento su eventi acuti.
Applicazioni ulteriormente specifiche sono relative all'intervento in ambiti di maxiemergenza, come nel caso della medicina delle catastrofi, che rappresenta un'estensione logico- organizzativa peculiare della medicina d'emergenza.
La medicina di urgenza negli ultimi anni ha avuto uno sviluppo importantissimo e fondamentalee grazie la riorganizzazione del sistema dell'emergenza-urgenza (attraverso i vari piani sanitari nazionali dal 1996) ha visto nascere accanto al numero unico nazionale di emergenza, il 118, anche un nuovo assetto organizzativo e dunque professionale alle porte dell'ospedale.

Medicina d’emergenza-urgenza Roma

Dott. Medicina d’emergenza-urgenza Mario Rossi

Specializzato in ….

Roma Tel. 333 …

www.mariorosi…

Diagnostica in emergenza-urgenza

Sono numerosi gli esami di laboratorio effettuabili durante un’urgenza: oltre ai consueti per la funzionalità epatica, la crasi ematica, la funzionalità renale, la funzionalità pancreatica, gli indici di lisi muscolare, l’esame delle urine, alcolemia, i test per gli stupefacenti, negli ultimi 10 anni si sono aggiunti i test  per la diagnosi di patologie come embolia polmonare ed infarto, d-dimero, troponina , tanto da entrare nelle linee guida.
Di recente in alcuni centri è stata utilizzata la procalcitonina, dirimente nel riconoscimento delle infezioni batteriche.
Infine l'emogasanalisi è un esame rapido, essenziale nella diagnostica di alcune emergenze, come insufficienze respiratorie, scompensi metabolici o intossicazioni da monossido di carbonio.

Diagnostica per immagini

La diagnostica per immagini è essenziale nella diagnostica in emergenza-urgenza.
Tra le metodiche strumentali essenziali in emergenza-urgenza, vi è la radiologia tradizionale soprattutto per pazienti politraumatizzati e nelle patologie toraciche ed addominali.
La TAC trova grande applicazione, in urgenza, nelle patologie craniche; crescente l'uso nella traumatologia del rachide e nella diagnostica dell'embolia polmonare. Sempre maggiormente utilizzata anche la risonanza magnetica nucleare (RMN) nella traumatologia del rachide.
L’ecografia, inizialmente considerata competenza esclusiva del radiologo, si sta diffondendo moltissimo tra i medici interventisti che considerano l’ecografo uno strumento routinario come è il fonendoscopio per tutti medici.

Altri aspetti della diagnostica

L'elettrocardiogramma è semplice, economico e di grande impatto, pur essendo utilizzato da oltre un secolo.
L'ampia gamma di test diagnostici rapidamente disponibili, è una delle cause del sovraffollamento dei Pronto Soccorso. È crescente la richiesta di test da parte dell'autorità giudiziaria: alcolemia, stupefacenti, riscontro dell'età ossea, ricerca di corpi estranei in addome (ovuli di stupefacente).

Share This