Geriatra a domicilio Roma Centocelle 

Cerchi un Geriatra per una visita o test a domicilio nelle zone di Roma Centocelle?

Il Geriatra è un medico specialista in Geriatria.
E’ possibile ricevere la visita di un Geriatra altamente qualificato a domicilio direttamente nella propria abitazione, nel proprio ufficio oppure in hotel a seconda delle tue esigenze.
I vantaggi di una visita geriatrica a domicilio Roma Centocelle sono diversi:
– La comodità di ottenere orari flessibili consoni ai propri impegni.
– La comodità di non doversi spostare, perdere tempo prezioso, e ricevere direttamente a casa, in ufficio, in hotel o altrove il medico specialista.
– Assenza di lunghi tempi di attesa.
– Ottenere una visita accurata, una diagnosi completa, attenta e scrupolosa nella comodità di casa propria.
– Ottenere una terapia personalizzata direttamente a casa e discuterne con il medico senza avere l’angoscia e l’ansia che dopo di te ci sia immediatamente qualcun altro che deve essere visitato dal medico.

Geriatra a domicilio Roma Centocelle

Dott. Geriatra Mario Rossi

Specializzato in ….

Roma – Centocelle Tel. 333 …

www.mariorosi…

Chi è il Geriatra e quali sono i suoi campi d’azione

Il geriatra è il medico specializzato nello studio, nella diagnosi e nella cura delle patologie dell’anziano.
Si occupa del suo stato di salute sia dal punto di vista fisico che psicologico e interviene sui processi di invecchiamento e sulla condizione di fragilità del paziente sia fisica che psicologica tenendolo sotto controllo e curandone la qualità di vita con il progredire dell’età e l’affiorare di eventuali patologie.
Durante la visita, con l’ausilio di esami ematochimici e indagini strumentali, i quadri clinici analizzati dal geriatra sono spesso complessi: si caratterizzano per la presenza di malattie croniche che si aggiungono ai postumi di TIA, ischemie, ictus, scompensi cardiaci, infezioni, fratture, demenza etc. Compito del geriatra è individuare multiterapie che diano risposte a tale complessità anche quando queste possono non portare alla guarigione completa dell’anziano perché affetto da malattie degenerative o irreversibili.
Per stabilire le condizioni di salute dell’anziano, il Geriatradeve effettuare una valutazione multidimensionale geriatrica (VMD), ovvero una diagnosi che tenga presente gli aspetti fisici, psicologici e sociali che influiscono sullo stato di salute del paziente anziano.
Il Geriatra deve esaminare il profilo emotivo dell’anziano, individuando l’eventuale presenza di sintomi più o meno chiari di depressione, insonnia, irritabilità. Il Geriatra valuta il livello di fragilità o disabilità del paziente finalizzato a preservare lo stato di autonomia personale e sociale del paziente il più a lungo possibile.
Individua inoltre i sintomi sinonimo del fisiologico invecchiamento, come l’insonnia, il deficit di memoria, l’ansia, che invece possono nascondere la presenza di patologie molto gravi quali la demenza senile o la depressione.
Dopo una completa diagnosi, il Geriatra pianifica il piano terapeutico e il programma di cura dell’anziano.
Il Geriatra ha una conoscenza di tecniche di comunicazione e di relazione interpersonale: la predisposizione verso il paziente anziano è un elemento fondamentale che contribuisce a stimolare un certo senso di fiducia da parte dei pazienti.

Patologie dell’anziano

Alcuni disturbi si verificano quasi esclusivamente negli anziani. Spesso sono definite sindromi geriatriche.
Altri disturbi colpiscono persone di tutte le età, ma possono causare diversi sintomi o complicanze negli anziani. Di seguito alcuni esempi:
– Ghiandola tiroide ipoattiva (ipotiroidismo): di solito, i giovani aumentano di peso e si sentono pigri. Negli anziani, il primo o il principale sintomo può essere invece uno stato confusionale.
– Ghiandola tiroide iperattiva (ipertiroidismo): di solito, i giovani diventano agitati e perdono peso. Al contrario, gli anziani possono diventare sonnolenti, introversi, depressi e confusi.
– Depressione: di solito, i giovani sono soggetti a pianto immotivato, diventano introversi e notevolmente infelici. A volte, gli anziani non sembrano infelici. Invece, diventano confusi, smemorati e svogliati, perdono interesse nelle proprie attività consuete o sembrano solitari. – Attacco cardiaco: di solito, i giovani avvertono dolore al petto. Gli anziani possono non avere dolore al petto, ma manifestare difficoltà respiratorie o dolore addominale. Possono sudare molto, sentirsi improvvisamente stanchi, perdere i sensi o sentirsi confusi.
– Perforazione addominale: un organo nell’apparato digerente, come lo stomaco o l’intestino, occasionalmente si lacera (si perfora), causando gravi infezioni diffuse nella cavità addominale. Di solito, i giovani hanno forti dolori addominali e febbre e avvertono una contrazione dell’addome. Al contrario, gli anziani possono non avvertire alcuno di questi sintomi. Invece, possono diventare confusi o sentirsi molto deboli.
Lo stato confusionale causato da questi disturbi negli anziani è frequentemente scambiato per demenza.
Gli anziani inoltre presentano spesso più di un disturbo alla volta. Ogni disturbo può influenzare l’altro. Ad esempio, la depressione può peggiorare la demenza e un’infezione può peggiorare il diabete. 
Tuttavia, oggi i disturbi non hanno più gli stessi effetti devastanti o invalidanti che avevano un tempo negli anziani. I disturbi che un tempo potevano provocare persino la morte negli anziani, come fratture dell’anca o del femore, polmonite e attacchi cardiaci molto spesso possono essere trattati e controllati. Con il trattamento, molte persone affette da malattie croniche, come diabete, disturbi renali e coronopatie, possono rimanere attive e indipendenti.

Roma Centocelle

 Centocelle ebbe un grande sviluppo con la nascita e lo sviluppo dell’adiacente ed omonimo aeroporto, il primo aeroporto italiano, entrato ufficialmente in funzione il 15 aprile 1909. Durante gli anni quaranta Centocelle aveva il suo punto centrale in piazza dei Mirti e la via principale in via dei Castani, costeggiate da piccole case basse a uno-due piani. Dal 2006 al 2015 il quartiere è stato interessato dalla costruzione della linea C della metropolitana, che lo collega da un lato con il centro della città e dall’altro con la direttrice Casilina, mediante tre fermate: Gardenie, Mirti e Parco di Centocelle. A Centocelle è legata anche la figura di Pier Paolo Pasolini, il quale cita il quartiere nel romanzo Ragazzi di vita con riferimenti a Via Tor de’ Schiavi, e nel suo primo film Accattone girato nei dintorni dell’attuale V Municipio; una scena mostra Piazza di San Felice da Cantalice.
Il territorio di Roma rientra in quei territori dove grazie al servizio LISIMED ti è possibile avere tutte le informazioni che ti consentono di prediligere il Geriatra a domicilio Roma per soddisfare le tue esigenze

Share This