Flebo a domicilio a Roma

flebo a domicilio

Flebo a domicilio a Roma

La flebo o terapia endovenosa o terapia e.v. o fleboclisi a domicilio Roma, consiste nell’ infusione di sostanze liquide direttamente in una vena. Si tratta di un dispositivo sanitario necessario per la somministrazione di medicinali o altro, costituito da un flacone, un deflussore e un ago collegati tra di loro. Il termine “per via endovenosa” fa proprio riferimento all’ago posizionato all’interno della vena.
Molti sistemi di terapia endovenosa prevedono la somministrazione di una soluzione oppure del farmaco attraverso una camera di gocciolamento, che impedisce all’aria di entrare nel flusso sanguigno e permette inoltre la stima del flusso di liquidi misurato in ml/ora.
La terapia endovenosa tramite flebo può essere utilizzata per somministrare farmaci, per correggere squilibri elettrolitici, per trasfondere sangue o rimpiazzare fluidi per correggere, ad esempio, la disidratazione.

 

Infermieri per flebo a domicilio Roma

Un set standard per le flebo è costituito da un contenitore sterile (bottiglia di vetro, bottiglia di plastica o sacchetto di plastica) pre-riempito di fluidi con associato un deflussore che consente al fluido di fluire una goccia alla volta, rendendo facile identificare la portata del flusso.
Il deflussore è a sua volta costituito da un pozzetto (camera di gocciolamento) in plastica trasparente dove gocciola l’infusione, da un connettore a baionetta che permette di perforare la chiusura in gomma della bottiglia di fluido, e da un lungo tubo sterile con un morsetto per regolare o interrompere il flusso.
Al termine del deflussore vi è un ultimo connettore che permette il collegamento con un ago o l’accoppiamento con un’altra linea di infusione sulla stessa vena.
L’infermiere professionale applicherà un laccio emostatico prima di effettuare un’iniezione endovenosa. Una pompa di infusione permette un controllo preciso della velocità di infusione e della quantità totale di fluido da infondere all’ora e nell’arco delle 24 ore.

Prodotti per infusione

Tramite la flebo, si possono infondere diverse sostanze e infusioni: colloidi, emoderivati, emazie concentrate, albumina, plasma, soluzione Ringer acetato, soluzione elettrolitica reidratante, nutrizioni parenterali, cristalloidi, soluzione fisiologica, soluzione Ringer lattato e svariati tipi di farmaci.
In alcuni casi particolari si può ricorrere alla alimentazione di un soggetto (nutrizione artificiale) per via endovenosa (nutrizione parenterale).
I soggetti in nutrizione parenterale ricevono formule alimentari contenenti glucosio, aminoacidi, lipidi, sali e vitamine.

Plasma expander

Ci sono due tipi principali di plasma expander.
Le sostanze cristalloidi e le sostanze colloidali.
Le sostanze cristalloidi sono soluzioni acquose di sali minerali o di altre molecole solubili in acqua.
Le sostanze colloidali sono invece soluzioni che contengono molecole più grandi e insolubili, come ad esempio la gelatina. Il sangue è un colloide.
Colloidi: facilitano il mantenimento di un’alta pressione colloide osmotica nel sangue, mentre, al contrario, questo parametro viene a essere diminuito dai cristalloidi per una tendenza alla emodiluizione.
Cristalloidi: il fluido più comunemente usato tra le sostanze cristalloidi è certamente la normale soluzione salina (o soluzione fisiologica), una soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% di concentrazione, che è isotonica con la concentrazione nel sangue.
La soluzione Ringer lattato è un’altra soluzione isotonica spesso utilizzata per rimpiazzare grandi quantità di liquidi perse dal paziente.

Emoderivati

Un emoderivato (o prodotto derivato dal sangue) è un qualsiasi componente del sangue che viene raccolto da un donatore per poter essere poi utilizzato tramite una trasfusione di sangue.

Sostituti del sangue

I sostituti del sangue sono sostanze artificiali proposte dalle case farmaceutiche che mirano a fornire un’alternativa al sangue umano.
Sono soluzioni dalle caratteristiche chimiche quanto mai varie, che mirano comunque a permanere a lungo (in genere oltre le 24 ore) nel letto circolatorio e contribuiscono a espandere la volemia cioè il liquido circolante all’interno dei vasi.

Soluzioni tampone

Le soluzioni tampone sono usate per correggere l'acidosi o l'alcalosi. La soluzione di Ringer lattato ad esempio ha anche qualche effetto tampone, più in specifico è una soluzione alcalinizzante. La soluzione più usata allo scopo di tamponare è la soluzione di bicarbonato di sodio per via endovenosa.

Farmaci

Diversi farmaci possono essere mescolati nei fluidi di cui sopra. Alcuni tipi di farmaci possono essere somministrati solo per via endovenosa, ad esempio quando vi è un insufficiente assorbimento nel caso si ricorra ad altre vie di somministrazione, come la via enterale.

Flebo a domicilio Roma Centro

Flebo a domicilio Roma Sud

Flebo a domicilio Roma Ovest

Flebo a domicilio Roma Nord

Flebo a domicilio Roma Est

Share This